Dec 022008
 

Spesso mi capita di essere “tempestato” di richieste di “recupero file” da amici o parenti. E come sempre me la cavo con un bel “sono un po’ indaffarato“… oppure “chiedi a…che lui è bravo!!!“.

Stavolta non potevo dire di no (parenti). Mi hanno consegnato il paziente (un vecchio HD del 99) proveniente da un PC andato a “fuoco”. Naturalmente non dava segni di vita. Ho quindi sostituito la parte elettronica con una proveniente da un gemello. All’accensione (su un PC con Windows via BOX USB) un “tetro” ticchettio non dava speranze.

Mi  venuta l’idea di provarlo con il TABLEAU TD1 per vedere se almeno veniva “riconosciuto”.  Avevo qualche dubbio subito svanito quando mi sono accorto che il TD1 mi indicava il modello, seriale e LBA.

Bene, ho pensato, ora provo ad eseguire cuna copia bit a bit e vediamo fino a quando “copia”.

Fino all’83%.

Poi ho incontrato la zona “guasta” e (inutilmente) l’ho lasciato tentare la lettura per almeno 6 ore.  Fatto questo, ho collegato l’HD copia  ad una macchina Windows e usando un classico programma (X-WAYS) ho recuperato un sacco di documenti grazie al CARVING. Sono rimasto alquanto soddisfatto e mi rammarico per non aver tentato questa strada in passato. Sono sicuro che un “dd” con una LINUX qualsiasi avrebbe “sortito” lo stesso effetto.

 Leave a Reply

(required)

(required)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>